Realizzazione Siti Web e Servizi di Posizionamento nei Motori di Ricerca

Parquet Cucina


Parquet cucina, le essenze migliori ed alcuni consigli, con le tipologie di legno attualmente in commercio è possibile posare il parquet anche nelle zone umide, come cucine, bagni e aree esterne.

La cucina, il fulcro della casa

Arredare la cucina con un bel pavimento in parquet è sicuramente una bella soddisfazione. La cucina è l’ambiente della casa che viviamo di più, il luogo dell’incontro e della famiglia, la stanza in cui lo stare insieme è sempre un piacere.

Il parquet in cucina? Perché no!

Ed è ancora più piacevole se a terra vi è un parquet per la cucina bello e resistente. Il parquet per la cucina deve essere resistente all’umidità, agli urti, alle graffiature, alle sedie che vengono spostate o trascinate frequentemente, alle operazioni di pulizia che proprio in cucina sono più frequenti che nelle altre stanze della casa…

L’importante è scegliere l’essenza giusta...

A questo punto è evidente che la scelta deve cadere verso un tipo di legno che soddisfi tutti questi requisiti: uno dei legni migliori in fatto di resistenza agli urti ed all’umidità è il teak, un legno proveniente sia dall’Asia che dall’Africa. Il teak è un bel legno color tabacco: si tratta di un’essenza talmente resistente che trova impiego anche nel settore nautico.

...oppure un laminato!

Se invece preferite non rischiare ma volete a tutti i costi il parquet in cucina, optate per i parquet laminati, ovvero perfette imitazioni dell’essenza da voi scelta che durano nel tempo e resistono a qualunque tipo di “maltrattamenti”. In questo caso potrete permettervi anche di scegliere essenze che altrimenti sarebbero troppo delicate per una cucina, spaziando dalle essenze chiare, alle rosse, alle scure.

Note legali | Copyright © 1996-2008 Genesi S.r.l. - E-mail info@genesi.it | P.Iva 01680570676